I papà delle figlie femmine

I papà delle figlie femmine hanno un compito straordinario da assolvere. Mettete da parte la gelosia e godetevi questo rapporto davvero speciale!

Ricordo ancora la faccia di Matteo quando, durante la morfologica, la ginecologa ci disse che Greta era una femmina.

Eravamo entrambi convinti di aspettare un maschio, io perché me lo sentivo (chiara dimostrazione che non ci ho mai capito ‘na mazza), Matteo invece più che una convinzione aveva una grande speranza.

Ha tre amici fraterni di cui due padri di figlie femmine che sono stati derisi fino all’esasperazione con facili battute. Diciamo che il karma non sbaglia mai!

Dopo la morfologica, ho vissuto mesi di paranoie di Matteo (ancora oggi ci fanno compagnia) e di facili battute di risposta.

La realtà è che tutto è cambiato quando Matteo ha preso Greta in braccio per la prima volta. Faituttoquellochevuoi, papàècompletamenterincoglionito, giàtihopresoancheilmotorino, ecco non saprei definire meglio lo sguardo che aveva.

In quel momento mi sono resa conto che i papà delle figlie femmine sono eternamente intrappolati dentro un clichè: gelosi, possessivi, rammaricati di non avere un figlio maschio da portare allo stadio (Greta è già magliettamunita del Napoli e il padre le ha insegnato a dire Forza Roma. Alla fine chiaramente sarà delle Juve e noi la cacceremo di casa!)

Ma i papà delle figlie femmine, se lo concedono a se stessi, sono molto di più di un luogo comune.

I papà delle figlie femmine guardano la Dottoressa Peluche e Barbie, fanno i bidet e cambiano i pannolini a tutte le bambole (l’ultima moda a casa nostra), cullano gli orsetti di peluche. Cucinano per intere ore pizze di didò e torte di plastica, mettono e si fanno mettere smalti colorati e ombretti in posti improbabili, si trascinano dietro passeggini giocattolo e borsette rosa quando le loro figlie si addormentano nel mezzo di una passeggiata. Imparano a fare trecce e chignon, sistemano cerchietti e fiocchi. E mamme, non fa nulla se le bambine usciranno vestite con abbinamenti di colori improbabili, con delle magliette indossate al contrario o con gonne che in realtà sono top, loro ce l’hanno messa tutta!

I papà delle figlie femmine giocano a calcio e alla lotta. Leggono per loro, disegnano con loro, cantano fino allo sfinimento le canzoni di Frozen.

Ripetono alle loro figlie che sono coraggiose, forti e bellissime. Le supportano, le incoraggiano, le ammirano.

I papà di figlie femmine hanno l’opportunità straordinaria di imparare che cosa è davvero una bambina. Di assistere e contribuire alla formazione di una piccola donna. Di osservare ogni giorno la complessità del mondo femminile.

I papà delle figlie femmine posso insegnare cosa sia una vero uomo. Un uomo gentile, di cui ci si possa fidare.

I papà delle figlie femmine possono dare un contributo straordinario nella costruzione di un mondo migliore per le proprie figlie.

Ed io sono certa che Matteo assolverà al proprio compito. Ma nel frattempo aiuti Greta a fare il bidet a Pina la Giraffina?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...