La Famiglia Brambilla nelle Marche. Resoconto della prima settimana di vacanza.

Resoconto della prima settimana di vacanza per Matteo, Benny e la iena Greta. Destinazione Marche, una regione che con le sue spiagge e i servizi che offre è perfetta per i nostri bambini 0-3 anni!

Sabato 28 luglio. Ore 5.00. Mentre Matteo ed io cerchiamo di fare il più piano possibile per non svegliare la iena ecco che la suddetta in un batter d’occhio si sveglia e come un grillo esclama macchina!!!!!

Come le buone famiglie italiane, anche per quest’anno abbiamo optato per la partenza intelligente, che a casa mia vuol dire mettersi in macchina quando nemmeno il gallo ha iniziato a cantare. Benny, secondo me per strada ci sta il panico ‘sto weekend e poi con Greta meglio partire presto che così dorme.

Premesso che la sottoscritta odia viaggiare in macchina (perché ancora non hanno inventato il teletrasporto?!) e che al contrario Matteo guiderebbe per ore e ore, Greta ha deciso di farmi un bellissimo regalo non dormendo nemmeno 10 minuti in un viaggio che di ore ne è durato tre. All’arrivo a destinazione avevo messo anche parrucca e naso da clown, costruito la Reggia di Versailles con le costruzioni e cantato almeno 500 volte Baby Shark e la Bella Lavanderina.

Frequentiamo le Marche, e precisamente il paese di Porto Potenza Picena, da diversi anni. Matteo da quando è nato va in villeggiatura lì ed io sono 10 anni che ho iniziato  frequentare questa splendida regione, la “porta d’Oriente”, come si è soliti chiamarla.

Una regione caratterizzata dalla presenza dei monti Appennini, che degradano dolcemente lungo vallate parallele fino al mare e conosciuta per essere terra di grandi personalità, da Giacomo Leopardi a Raffaello, da Giovan Battista Pergolesi a Gioachino Rossini, da Gaspare Spontini a Padre Matteo Ricci a Federico II, che qui sono nati.

Tra i posti assolutamente da non perdere, a mio parere, ci sono Recanati, un meraviglioso borgo medievale; Urbino, la patria di Raffaello; le Grotte di Frasassi; Macerata e lo Sferisterio; la Riviera del Conero; Senigallia (e se andate ad agosto non perdete il Summer Jamboree Festival); Fermo; il Parco Nazionale dei Monti Sibillini; San Benedetto del Tronto; Loreto e la Santa Casa.

Ma torniamo a noi. Quest’anno siamo tornati lì dopo tre anni di assenza e con Greta al seguito ho naturalmente iniziato a vedere le cose sotto una prospettiva diversa. Posso assolutamente affermare che se Silvia ed io fossimo vissute nelle Marche, non avremmo avuto di che parlare e spulciare poiché lì tutto è a misura di bambino, tutto a misura 0-3 anni. 

Certo, diciamolo, il mare non è nulla di che, spesso è torbido (ma non è sporco, è solo la sabbia che si alza con la corrente, quest’anno Porto Potenza è di nuovo Bandiera Blu) e devi camminare per chilometri prima di non toccare e nuotare, ma chissenefreganoncelometti quando ogni stabilimento ha un’area dedicata ai bambini di ogni età e in ogni paese trovi come minimo due/tre parco giochi?!?!?!

Essì, cari miei, avete capito bene. Noi abbiamo affittato un ombrellone e due lettini per l’intera settimana allo stabilimento l’Ancora (ad un prezzo ridicolo, vi assicuro) ed abbiamo praticamente vissuto tra il castello rosa, la casetta senza tetto e l’immancabile altalena (ma a forma di foca).

Nel paesino abbiamo trovato due parco giochi completi di altalene, dindolò a molla, scivoli di diverse altezze, funi e strutture per arrampicarsi.

Mettici poi che la macchina puoi parcheggiarla quando arrivi e poi dimenticarla, che tutti girano in bicicletta e che ogni sera c’era qualcosa di organizzato (ragazzi l’anno prossimo tutti alla sagra della vongola!!!) direi che è stata una perfetta vacanza family friendly!

Una sera ci siamo spostati verso Porto Recanati (a 10 minuti), tappa immancabile per me e Matteo che la amiamo particolarmente. Il paese è una delizia, caratteristica cittadina di pescatori, offre un bellissimo lungomare, completamente chiuso al traffico, perfetto per passeggiare tra le variopinte case del paese. Ha inoltre uno splendido corso con negozi aperti fino a mezzanotte.

Domenica 5 agosto. Ore 4.45. Siamo appena saliti in macchina e ci lasciamo alle spalle Porto Potenza e le Marche, la nostra prima settimana di vacanza si è conclusa. Una settimana di castelli di sabbia, di tuffi di Greta al grido di i unooooo, i dueeeee, i treeeeee!!!!!, di pipì a terra (perché lo spannolinamento al momento è miseramente fallito), di relegamento nel castello rosa e di giocli ad ogni ora del giorno e della notte.

Ci aspettano altre vacanze dai nonni vicino Sorrento, dove il mare è di gran lunga più bello ma che di baby friendly non ha quasi nulla, ma che ci volete fare, al cuor non si comanda!

Ah, dimenticavo, Greta naturalmente è sveglia e ci aspettano 6 interminabili ore di viaggio. Tanti auguri a me!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...