Baby sitter per scelta, un corso di formazione per aspiranti tate!

In assenza di nonni, fuori dagli orari dell’asilo o quando i piccoli sono indisposti, è indispensabile avere a disposizione una baby sitter fidata a cui fare riferimento, ma non sempre chi si propone è effettivamente in grado di farlo.

Ho resistito senza un aiuto fino agli 11 mesi di Greta, poi con una nonna non guidatrice lontana da casa ed una a Napoli ho dovuto cedere.

Come già raccontato, non ho vissuto serenamente la fase di selezione della baby sitter, ho fatto circa 30 colloqui e ogni persona che mi si palesava davanti la scrutavo cercando qualsiasi tipo di imperfezione, guardavo gli occhi, la postura, ne sentivo l’odore, manco fossi il Commissario Montalbano durante un interrogatorio.

La prima cosa che notavo durante i miei colloqui era il sorriso, una persona solare mi rassicura ed è un ottimo punto di partenza per instaurare un rapporto con Greta. Un altro aspetto fondamentale è la cura di sè, se la baby sitter non ha interesse nel  curare il proprio aspetto come posso credere che lo abbia nei confronti di mia figlia?

Io sono sinceramente stata abbastanza fortunata (ma non lo dico troppo forte che non vorrei menarmi la sfiga!), dopo una prima esperienza così così con la “fatina delle caramelle zuccherate” (la prima baby sitter di Greta era una nuvola rosa), ho trovato la tranquillità con Stefania, una ragazza amorevole, preparata, creativa, distaccata al punto giusto con mamma e papà e vicina a casa.

La baby sitter è una figura molto importante per aiutare noi mamme nella vita di tutti i giorni. Entra a far parte della famiglia, molto spesso vive l’intimità della nostra casa e soprattutto le affidiamo la cosa più importante: i nostri bambini.

Proprio per questo motivo è fondamentale che sia una persona preparata, con una professionalità che venga rispettata dalle famiglie (baby sitter non significa donna delle pulizie, amiche mamme).

Sono troppe ormai le persone che si lanciano in questo mestiere senza averne le competenze. Sembrerebbe basti un lontano cuginetto per renderci capaci di prenderci cura di un bambino piccolo. Non è così.

English Language Day

Oplà per la famiglia e Vivo Montessori hanno unito esperienza e competenze in tema di famiglie, bambini e pedagogia montessoriana, per offrire 12 ore di corso intensivo per diventare baby sitter.

E’ proprio su questa scia che nasce “Baby sitter per scelta”, il primo corso di formazione dedicato alle baby sitter organizzato da Oplà per la Famiglia e Vivo Montessori.

Baby sitter per scelta e non per necessità. Baby sitter per amore di questo lavoro e non per tappare un buco tra un impegno e l’altro. Baby sitter con professionalità e competenza.

Obiettivo principale del corso è quello di incrementare e migliorare le competenze professionali delle partecipanti. Gli incontri, due per l’esattezza, affronteranno tra i vari argomenti anche tematiche relative alla psicologia e allo sviluppo dei bisogni dei bambini da 0 a 3 anni, attività Montessori per bambini da 0 a 36 mesi e tecniche di primo soccorso pediatrico.

E Roma03 che c’entra in tutto questo? Secondo voi potevamo farci sfuggire questo interessantissimo evento incentrato sul mondo 0-3?

Se un po’ ci conoscete, sapete bene che noi siamo un po’ come il prezzemolo! Quindi restate sintonizzati che a Settembre ne vedrete delle belle!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...