Regali di Natale 0-3, seconda parte: cosa regalare a una famiglia con bimbo in arrivo?

regalidinatale_02_bimbiinarrivo

Fra i vostri amici e parenti figura un bel pancione? A casa mia, alla faccia della crescita zero, da un po’ di tempo a Natale spuntano bimbi nuovi. E anziché calare, questa moda va intensificandosi perché quest’anno avremo pure i gemelli nuovi di zecca! Magari l’anno prossimo tocca di nuovo a me – ziiiip, ziiiiip, oh, ma cosa è questo? il trolley del mio compagno che si chiude? mah… – anche perché altrimenti la prossima sarebbe la mia nipotina che ha quasi 18 anni. Ops. E niente, sono la zia di un’adolescente. Un’adolescente che una volta mi ha detto che ero un po’ come un Minion. Il che, fa il paio con il mio figliastro che a 9 anni mi disse “Ma tu non sei proprio un’adulta”.

E io ho la responsabilità di crescere quella povera creatura.

Ora: fosse stato per me il regalo, quando ero incinta, avreste forse dovuto acquistare un corso di sopravvivenza a Diana. Ma qui parliamo di genitori normali, io spero, e quindi eccovi i miei consigli per un regalo indimenticabile da fare a una famiglia con cicogna in arrivo (un bottino di caccia, anche questo, targato Mamme al lavoro, inesauribile fonte di idee originalissime).

MUM IN LOVE
https://www.facebook.com/mumnicoinlove/

Di Nicole Rivellino mi sono innamorata in un negozio che adoro e che si trova in Via di San Giovanni in laterano “Rosso Ciliegia – Artigianato e design” (Ne ho parlato qui). Diana possiede, della sterminata collezione di animali componibili di stoffa di Mum in Love, Tappo, il cane bassotto che vedrete nella gallery e che – scordatevelo! – è nostro! Deliziosi per decorare una cameretta che aspetta la cicogna, utilissimi per giocare poi. Oltre a questo, fasciatoi da viaggio, ma soprattutto, il pezzo forte, le sue culle portatili di stoffa (con cuscino e copertina abbinati) che sono quanto di più comodo e morbido ci sia per far dormire il piccoletto ovunque.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LA SODI CAKE DESING
https://www.facebook.com/alessandra.sodi
http://lasodicakedesign.it/

Qui siamo di fronte a una creativa compulsiva. Ce ne fossero di più, dico io. Dai dolci al panno, tutto quello che è colore e immaginazione è affar suo. Potete regalare alla famiglia in procinto di allargarsi un bel baby shower – che lei realizzerà con le sue collaboratrici – dei kit completi cuciti a mano per il lettino (portapigiama, paracolpi e molto altro), dei cestini comodi per avere i pannolini sempre a portata di mano. Ma la vera chicca è il quiet book di stoffa da regalare al fratello o sorella maggiore e col quale giocare per prepararsi ad avere un neonato in casa (Come disse il figlio di una mia amica, all’uscita della clinica indicando il porta enfant, “Ma quello viene con noi?”. Ecco, pensiamoci prima)

Questo slideshow richiede JavaScript.


LA BOTTEGA DI BESY
https://www.facebook.com/labottegadibesy/

Io è un vita che cerco di superare il trauma delle mani brutte. Io c’ho le mani brutte: corte, tozze, con le unghie quadrate. Volevo fare la pianista, ma per prendere sulla tastiera quello che piglia un pianista normale mi ci sono voluti 7 anni di studio. Un mio ex,diceva che si sono scordati di farmi le falangine.  Ovviamente, ho sviluppato uno spasmodico amore per gli anelli. È la legge del contrappasso. E quando ho visto questi (in argento nella versione preziosa, ma le ragazze de La Bottega di Besy lavorano anche altri materiali) me ne sono innamorata subito. Anche perché l’anellone d’argento sta bene a tutti i tipi di mano, e con i personaggi in miniatura che rappresentano le persone che più amate sarà ancora più bello indossarli. Non solo anelli, ma anche bracciali, collane, magneti, chiama angeli da poggiare sul pancione (Diana ancora ne riconosce il suono) portachiavi da regalare anche al papà (una chicca, la casetta con i portachiavi per tutta la famiglia).

Questo slideshow richiede JavaScript.

MAMA AND ME
https://www.facebook.com/mamaandmeroma

All’inizio sembrava che non riuscissi a allattare, perciò glissai sulla collana da allattamento. Così adesso mi ritrovo a allattare una vampira di 15 mesi che mi ha strappato, nell’ordine, canotte, magliette, maglioni, collane, orecchini, capelli (ho rimediato anche una testata sul labbro, nella foga di acchiappare il pasto). Ma voi potete salvare le future mamme da questi piccoli Torquemada, con una bellissima parure – personalizzabile e espandibile, con collana bimba coordinata quando questa crescerà – per mamma e bebè. E anche papà, con un bel portachiavi ad hoc. Mama and me, fa splendidi soft jewel per le mamme e giochi, catene ciuccio e sonagli per bimbi con gli stessi materiali e colori per i bebè. Incantevoli, salvifici e adatti sia che si allatti con la tetta o col biberon!

Questo slideshow richiede JavaScript.

BELLY PAINTING

Mi sono pentita moltissimo di non aver fatto le foto al mio pancione “di fuori”, anche perché, data la mia scarsa credibilità come mamma, sarebbe stata la prova definitiva che Diana l’ho proprio fatta io (avessi dovuto adottarla, quale tribunale sano di mente me l’avrebbe data?). E siccome io sono una che vive a scoppio ritardato, ho scoperto questa cosa divertentissima del belly painting ora che mia figlia ha 15 mes: magari ci facciamo pitturare la pancia tutte e due! D’obbligo tante fotografie (se volete abbinare un servizio fotografico, scegliete qui).

Per il Belly Painting vi propongo due bravissime artiste, che fanno anche truccabimbi – per il futuro o i fratellini – e face e bodypainting – per i papà. Nessuno deve rimanere impunito.

VERONICA LUCIANI
https://www.facebook.com/nikArt87facepainting

Questo slideshow richiede JavaScript.

SAMANTHA POLINI 
https://www.facebook.com/samantha.polini.9

Questo slideshow richiede JavaScript.

REGALA UN’OSTETRICA CON WOMANCARE
https://www.facebook.com/womancareroma/

Adesso non è che ci diamo ai sequestri di persona e rubiamo le ostetriche e le costringiamo a stare 9 mesi in cucina con voi da mane a sera, però – se volete un consiglio – una delle cose migliori che io abbia fatto dal test di gravidanza (eseguito la mattina del primo gennaio, quando la gente normale di test fa quello dell’alcool facendolo brillare che manco gli artificieri) è stato assoldare un’ostetrica a domicilio che mi aspettava sulla soglia di casa quando sono tornata dalla clinica.

Mi ha spiegato un mucchio di cose, insegnato a tenere un diario (vitale per il mio allattamento che è stato piuttosto faticoso, spiegato come organizzare gli spazi in casa – il che mi ha salvata da una disorganizzazione da fasciatoio potenzialmente devastante – e è diventata anche un’amica e confidente.

Womancare di Roma, organizza quotidianamente incontri dedicati alla salute della donna e del bambino, ha le ostetriche, i massaggi shatsu e tutto quello per cui una futura o neomamma vi saranno eternamente grate!

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...