Il Giardino Incantato, spazio pubblico per bimbi (che non deve chiudere! Firmiamo!)

Nei miei sopralluoghi monteverdini pre-trasloco, mi sono ritrovata ad allattare in un piccolo parco con laghetto. Una roba molto zen: una panchina, la puzzivendola che magna come se non ci fosse un domani, tartarughe che entrano e escono dall’acqua, io che penso agli scatoloni da riempire e al mio ritorno nel quartiere dove sono cresciuta, dopo anni di amatissima Roma Sud (e qui si aprirebbe un mondo di parodie, oramai assai in voga su youtube).

Dopo circa 30 minuti – i miei riflessi non sono stati rallentati dall’allattamento. Ero così anche a 4 anni – mi accorgo che davanti a me c’è un piccolo edificio con una parete di vetro, con una libreria e tracce di laboratori per bambini. Sempre per questa questione di riflessi, mi ricordo dell’accaduto due mesi dopo il trasloco e decido di indagare.

Morale della favola: scopro il Giardino Incantato, uno spazio pubblico dove oltre a allattare davanti alle tartarughe, è possibile seguire un fittissimo calendario di corsi e eventi GRATUITI dedicati alle famiglie. E quando dico fittissimo, intendo che lo spazio interno è sfruttato ora per ora con mattine dedicate ai nostri piccolissimi (per i nostri 0-3 ci sono dei laboratori di musica pomeridiani) e pomeriggi per bambini e famiglie, aiuto compiti compreso. Tutto, ripeto per chi fosse incredulo come me, GRATUITO!

giardinoincantato_info

Mi studio così il calendario: nati per leggere (suddiviso fra 6-12 mesi e 13-36 mesi), spazio baby e angolo mamme, yoga mamma e bebè 0-12, yoga in gravidanza, musica in fasce (0-15 e 16-30 la mattina, e il martedì pomeriggio dai 13 ai 29 mesi). Il mercoledì figura anche un laboratorio esperenziale per i genitori.

Alzo il telefono e chiamo per avere informazioni: ovviamente, sempre la questione dei riflessi, mi sono mossa un poco tardi. Ma ci sono alcuni posti ancora disponibili se mi sbrigo a fare un salto da loro. “Però fino al 5 novembre”, mi dice la giovane voce di donna al telefono “Dopo non sappiamo che fine faremo…” 
Come, scusi? “Eh, sì. Ogni anno aspettiamo di sapere se verremo ancora finanziati per offrire gratuitamente tutte le nostre attività. Stiamo raccogliendo delle firme Allora posso venire a firmare? “Magari! Anzi se vuole aiutarci…”

Che dite gliela diamo una mano? Non posso pensare di vivere in un quartiere dove non posso allattare davanti alle tartarughe, mentre dentro i bambini disegnano e cantano.

IL GIARDINO INCANTATO
Piazza Merolli (Monteverde Nuovo)
http://giardinoincantatomerolli.it/

ps. poi qualcuno mi spieghi come se fa’ a mette una Piazza Merolli a 300 mt da un Piazzale Morelli. Ho rischiato la dissociazione per scrivere questo post!

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...